La Via Francigena

Borgo dé Brandi

13 Luglio 2017

Nessun commento

A due passi dai sentieri che un tempo facevano parte della via Francigena toscana (o via Romea), strada storica che durante il Medioevo collegava il nord della Francia con Pisa, Roma (sede Papale) e Brindisi, da dove i collegamenti marittimi permettevano di raggiungere Gerusalemme e la Terra Santa. Nei secoli è stata percorsa da pellegrini, mercanti e uomini di Chiesa, ma anche re e imperatori, diventando nel tempo la più importante strada europea.

Oggi è un simbolo tangibile di un continente che per certi versi non c’è più, che sa unire e non dividere, che con lo sguardo osserva contemporaneamente il Mediterraneo e il Mare del Nord. Il tratto toscano della via Francigena è uno dei più incantevoli in assoluto e comprende, tra gli altri, San Gimignano e Gambassi a nord, Siena a sud, e ovviamente Monteriggioni, costeggiando Borgo dé Brandi.

 

Il suo percorso storico fu iniziato dall’Arcivescovo Sigerico che nel 994 partì in pellegrinaggio da Canterbury, Inghilterra. Fu percorsa nei secoli da pellegrini, mercanti, religiosi, ma anche da re e imperatori, divenendo nel tempo la più importante strada europea che collegava il Mare del Nord al Mediterraneo unendo popoli e culture diverse.

 

La via Francigena può essere percorsa a piedi, in bicicletta o a cavallo.

 

Per saperne di più: www.viefrancigene.org